MARTA RUSSO: Testimonianza esclusiva ZdO

Controinformazione

Dopo l’articolo sulle piste d’indagine alternative dell’omicidio di Marta Russo, abbiamo ricevuto una testimonianza di una nostra lettrice che consideriamo interessante. Per questo la pubblichiamo:

In quei giorni io giravo per quell'istituto. Una cosa mi incuriosì, trovata il giorno dopo l'omicidio. Ero andata al bagno dell'istituto di filosofia del diritto e ho trovato, incastrati dietro al water una parrucca nera ed una specie di vestito. Feci la segnalazione ad un paio di quotidiani, ma nessuno mi ha mai risposto e la cosa è caduta così...

Descrizione dell'ambiente: l'istituto di filosofia del diritto si presenta con un lungo corridoio che termina con alcune aule. Al piano di sopra si trova, stesso lato, con lo stesso affaccio, la facoltà di Scienze Politiche. Nel suddetto corridoio, sulla destra ci sono i bagni dell'istituto, i lavandini sono a parte, sulla destra appena si entra, in fondo ci sono 3 bagni. In uno di questi (se non ricordo male il bagno centrale), ho trovato, nascosti dietro il sifone del water ed entrambi "ammucchiati", la parrucca nera, riccia, con capelli non troppo lunghi, diciamo lunghezza ad altezza spalle ed una specie di vestito, o di gonna, sempre nero/a.

A. D. B.