STEFANO CUCCHI: A breve la sentenza

Controinformazione

Processo primo grado.

La corte in camera di consiglio. 



Dopo oltre 2 anni dall'inizio del processo, tra poche ore la sentenza sulla morte del geometra romano morto il 22 ottobre 2009 dopo una settimana dal suo arresto per droga. Cucchi morì all’ospedale Pertini e le foto che pubblicò la famiglia ancora oggi sono indelebili nella mente dell’opinione pubblica. Un cotrpo massacrato. Da chi e perché? Imputate 12 persone. La Corte, presiedute da Evelina Canale, dovrà pronunciarsi sulle richieste di condanna per sei medici, tre infermieri e di tre agenti penitenziari.

Sono accusati, a vario titolo, di abbandono di incapace, abuso d'ufficio, favoreggiamento, falsità ideologica, lesioni ed abuso di autorità. L’accusa ha chiesto pene comprese tra i sei anni e otto mesi di reclusione e i due anni. L’ipotesi è che Stefano Cucchi fu picchiato nelle camere di sicurezza del tribunale in attesa dell'udienza di convalida e nessuno, nonostante le richieste, gli diede dei farmaci, e in ospedale praticamente fu reso incapace di provvedere a se stesso e lasciato senza assistenza, tanto da portarlo alla morte. La sentenza dopo le 15.